Home‎ > ‎Attività delle Sezioni‎ > ‎

Prato, un premio per "nobilitatori doc"

pubblicato 16 lug 2016, 08:20 da Piero Sandroni   [ aggiornato in data 18 lug 2016, 03:49 ]

(Antonio Mauro) Per dare visibilità alla Sezione Centro Italia e anche animarne un po' lo spirito, AICTC Prato si è inventata il "Premio alla Carriera": riconoscimento alla vita professionale di quei nobilitatori che hanno fatto grande l'area di Prato, indipendentemente che siano soci o meno dell'AICTC.
Il premio consiste in una targa, un invito a cena durante la festa dei saluti prima delle vacanze estive, una lettura pubblica delle motivazioni del premio, foto e articoli sui giornali (vedi Il Tirreno, 9 luglio 2016).
L'iniziativa ha avuto grande successo sia fra gli iscritti che all'esterno dell'AICTC e sarà replicata nei prossimi anni. 
I premi 2016 sono andati a tre "big" del settore nobilitazione: nella foto, da sinistra Ivo Vignali (VIGNALI), il Presidente di AICTC Prato Antonio Mauro, Giancarlo Mazzi (FIT), Roberto Rindi (Gruppo COLLE). Tre imprenditori che vantano un centinaio di dipendenti, 10 - 15 milioni di fatturato, 60 anni di vita in fabbrica.
Se non c'è riconoscimento esterno al lavoro dei nobilitatori, ebbene, facciamolo noi come AICTC, coinvolgendo anche le altre Sezioni nazionali.
Durante il discorso di presentazione del premio è stato anche proposta la costituzione di un corso di laurea triennale per chimici nobilitatori tessili. L'amor proprio localistico dovrebbe spingere ad un confronto e a un'emulazione positiva fra i vari distretti tessili per raggiungere questo obiettivo. Venti-trenta chimici laureati ogni anno potrebbero esser il giusto numero per assicurare futuro alle imprese di nobilitazione! 

Ċ
Piero Sandroni,
16 lug 2016, 08:20